b4m  montagna per passione
WYSIWYG Web Builder
Piton des Italiens dal rif. Gonella - 2872m
Grado:
F al rifugio Gonella
AD- al Piton des Italien

Accesso: da courmayeur seguire le indicazioni per la Visalle ed il lago Combal.

Itinerario al rifugio Gonella: Dalla barra poco dopo La Visaille (1700 m circa) si prosegue sulla strada fino al ponte all'inizio della piana di Combal. Si segue la serrata a destra per giungere al bar Combal, 1970 m.

A sinistra del bar si segue il sentiero (indicazioni) che sale sul fianco della morena fino in cresta. Si prosegue per buona traccia sul filo della stessa fino al suo termine dove inizialo gli ometti che portano al centro del ghiacciaio. Seguendo con attenzione gli ometti (che non mancano MAI) si risale completamente il ghiacciaio ricoperto di detriti standone quasi sempre al centro. Quasi ai piedi delle bastonate delle Aiguilles Grises (su cui si vede il rifugio), si aggira a sinistra una zona di crepacci per poi traversare a destra per lasciare il ghiacciaio a 2650 m (3,00 ore dalla macchina).

Un sentierino in parte attrezzato con corde fisse e scale traversa verso destra prima su esposti pendii erbosi e poi tra grossi massi. Ormai in vista del rifugio si attraversa un nevaio per raggiungere lo sperone in punta al quale sorge il rifugio (5 ore dalla macchina, 3071m).

Itinerario al Piton des Italien: dal rifugio seguire una traccia a destra che taglia a mezza costa la bastionata delle Aig. Grises e porta direttamente sul ghiacciaio del Dôme.

Questo va risalito evitando enormi e pericolosi crepacci a campana, tra ripiani ed "impennate" (può capitare di dover risalire qualche muretto di pochi metri a 45/50*) seguendone il ramo destro.

Per individuare questo ramo, considerare che è quello compreso tra le Aiguille Grises ed i contraffori del Piton des Italien.

Giunti nel "piano" di fronte al Piton, si volta a sinistra individuando il colle des Aig. Grises in punta ad una ripida rampa. Volgere quindi in questa direzione, superare la crepacciata terminale nel punto in cui è più chiusa (solitamente a destra) e guadagnare il colle (3h 15min dal rifugio).

Dal colle percorrere il filo di cresta superando facili passaggi di misto (I o II grado secondo le condizioni) fino in vetta al Piton des Italien (4003m, 4h dal rifugio).
Discesa: lungo l'itinerario di salita. 7h alla macchina, 2h 30min al rifugio.

Attrezzatura consigliata: imbrago, corda, ramponi classici, picozza, 4 chiodi da ghiaccio.

Note: è possibile proseguire oltre il Piton fino in vetta al Monte Bianco (AD con cresta sottile ed esposta) ed effettuare quindi la discesa da una delle tre vie "normali"
 
Immagini dell'itinerario:
! !
6! !
! !
Copyright © by "B4M"  ·  All Rights reserved  ·  E-Mail: info.b4m@gmail.com