Itinerari per famiglie > Val di Susa e valli limitrofe > Bivacco Orsiera
  • Show/Hide Border
  • Table Properties
  • Delete Table
  • Row
    • Insert Row Above
    • Insert Row Below
    • Delete Row
  • Column
    • Insert Column to the Left
    • Insert Column to the Right
    • Delete Column
  • Cell
    • Merge Cells Horizontally
    • Merge Cells Vertically
    • Split Cell Horizontally
    • Split Cell Vertically
    • Delete Cell
  • Cell Properties
  • Table Properties
  • Properties...
  • Image Map Editor
  • Properties...
  • OpenLink
  • Remove Link
  • Insert Select
  • Cut
  • Copy
  • Paste
  • Paste from Word
  • Paste Plain Text
  • Paste As Html
  • Paste Html

Bivacco Bergeria dell'Orsiera


Grado: E


Accesso: Provenendo in macchina da Bussoleno, entrare nell’abitato di Mattie e, giunti in centro al
paese, seguire le indicazioni per Prà la Grangia.
Per un primo tratto la strada si presenta asfaltata, con ampie piazzole per la sosta (a
pagamento) e diverse aree per pic nic e gite fuori porta ben manutenute dal Comune di
Mattie.
Continuando a salire sulla carreggiata, si giunge ad un ponte in legno sulla destra, che
risulta carrabile. Attraversatolo, seguire la diramazione della strada che prosegue in salita.
La strada diventa sterrata; all’inizio in buone condizioni di percorribilità,
successivamente in condizioni peggiori, ovunque percorribile con anche con utilitarie o
macchine famigliari.
Continuando a salire con l’autovettura si raggiunge un bivio, contraddistinto da un
cartello indicatore dei percorsi ed una mappa illustrativa. Da lì parte un percorso per la
forestale. Voltare decisamente a sinistra per proseguire il viaggio.
In prossimità della località Prà la Grangia vi è un ampio spazio per il parcheggio, dove si
deve lasciare la macchina per proseguire il percorso a piedi (circa 20 min dall’abitato di
Mattie).


Itinerario di salita: Al punto di sosta dei veicoli vi è una fontana a cui si può far rifornimento di
acqua. Proseguire a piedi lungo la strada, che da questo punto in avanti diventa accessibile solo
con mezzi fuori strada, come da indicazione del cartello, dapprima per un percorso
abbastanza ripido, poi per prati e boschi.
La strada, all’inizio molto larga, diventa presto un sentiero, in ogni caso ben tracciato e
visibile.
Seguire i segni bianchi e rossi ed i cartelli indicatori che conducono fino alla meta.
Superate diverse salite boscose (circa 1,30 h dal parcheggio) si raggiunge un ponticello in
legno che attraverso il torrente.
Superatolo in breve tempo (circa 0.5 h) si raggiunge l’ampio anfiteatro erboso a sinistra
del quale è posizionato il bivacco.
Itinerario di salita: Il bivacco è stato recentemente sistemato in ogni sua parte. Originariamente
baita in legno, è stato completamente rimodernato.
Al suo interno si trovano: locale cucina, con lavandino, tavolo, diverse sedie, credenza e
stufa a legna; bagno-servizio igienico; stanza per la notte, con 12 letti (reti + materassi).
Sono presenti coperte e cuscini per tutti i letti, però per igiene si raccomanda di portasi
sempre dietro almeno un lenzuolo per coprire il materasso.
In prossimità del ricovero si trovano piante abbattute e rami secchi, utili per accendere il
fuoco per cucinare e scaldarsi, anche se si richiede agli avventori di auto procurarsi
quanto necessario per il fuoco al fine di lasciare riserve per le necessità.
Itinerari dal ricovero: partendo dal ricovero è possibile percorrere diversi itinerari di bassa
difficoltà: Alpe Toglie (50 min); Colle dell’Orsiera (2 h) con sentieri ben tracciati.

Itinerario di discesa: lungo l’itinerario di salita.


Tempo di salita: 2 h 30 min con bambini di 7 e 8 anni.

Tempo di discesa: 2 h circa.