Itinerari di montagna > Val di Susa e valli limitrofe > Traversata Rocca Sella Monte Sapei e Costa Fiorita
  • Show/Hide Border
  • Table Properties
  • Delete Table
  • Row
    • Insert Row Above
    • Insert Row Below
    • Delete Row
  • Column
    • Insert Column to the Left
    • Insert Column to the Right
    • Delete Column
  • Cell
    • Merge Cells Horizontally
    • Merge Cells Vertically
    • Split Cell Horizontally
    • Split Cell Vertically
    • Delete Cell
  • Cell Properties
  • Table Properties
  • Properties...
  • Image Map Editor
  • Properties...
  • OpenLink
  • Remove Link
  • Insert Select
  • Cut
  • Copy
  • Paste
  • Paste from Word
  • Paste Plain Text
  • Paste As Html
  • Paste Html
Traversata Rocca Sella, Monte Sapei e Costa Fiorita (1508m-1615m-1769m)

Grado: E

Accesso: Dalla strada provinciale da Rubiana al Colle del Lys imboccare la deviazione verso Favella. Superato l’abitato di Tabone, posteggiare l’auto negli spazi presenti dietro il cimitero.

Itinerario di salita: A 5 metri dal parcheggio la strada si divide: prendere la diramazione che sale verso sinistra e prosegue con ampi tornanti. Al secondo tornante si trova una deviazione verso un agriturismo, evitarla e proseguire a sinistra. Dopo circa 2 km si incontra una seconda diramazione e bisogna nuovamente dirigersi verso sinistra (la strada prosegue in piano). In pochi minuti si raggiunge, quindi, il Granè (30’ dall’auto), dove è presente una vasca dell’acquedotto ed un pilone votivo.
Superata la cancellata costruita per le bestie, seguire la strada sterrata fino a raggiungere colletto con un ampio prato sulla sinistra. Dal colle, un sentiero sulla destra percorre una falsa cresta per ricongiungersi al vecchio sentiero che partiva dal Granè. Proseguire lungo la traccia di sentiero a volte coperta di rami e foglie fino a raggiungere il colle Arponetto (45’ dal Granè).
Da qui volgere a sinistra lungo un comodo sentiero che conduce alla vetta della Rocca Sella (1.503 m s.l.m., 30’ dal colle Arponetto), dove vi è una cappella-ricovero.
Per raggiungere la madonnina sopra la cappella è necessario superare un breve e facile salto di roccia. Tornare al colle Arponetto lungo l’itinerario di salita per seguire il sentiero che continua diritto ed in mezz’ora consente di raggiungere la punta del Monte Sapei (1.603 m s.l.m., circa 50’ dalla Punta della Rocca Sella). Proseguire quindi scendendo lungo il versante opposto fino al Colle Bassa, dove vi è un monumento ai caduti (20’ dalla Punta del Monte Sapei). Il sentiero (segnalato con bolli rossi) attraversa il colle e ricomincia a salire prima costeggiando sulla destra un affioramento roccioso e, dopo averlo superato, piega a sinistra per prati proprio verso l’ormai evidente Punta di Costafiorita. Dopo qualche minuto il sentiero diventa una traccia nell’erba alta e conviene quindi abbandonarlo per risalire gli irti pendii erbosi a destra.
Per individuare un buon passaggio per la salita individuare due betulle nel prato a destra; raggiungerle e proseguire la salita direttamente verso la cresta  raggiungendo il colle di Costafiorita (1700 m s.l.m.).
Da qui lungo la facile cresta alla vetta (1750 m s.l.m. 1h30' dalla Punta Sapei).

Itinerario di discesa: lungo l’itinerario di salita (dal colle Bassa è possibile scendere direttamente sulla strada percorsa all'andata per raggiungere il Granè).

Tempo di salita: alla Rocca Sella 1h45', Monte Sapei 2h35', Punta di Costafiorita 4h

Tempo di discesa: 2h circa (3h se si ripercorre il Monte Sapei).

Attrezzatura consigliata: pedule.

Note:
- ottima traversata da percorrere anche in inverno con le ciaspole
- da Punta di Costafiorita è possibile rendere ancora più maestoso l'itinerario utilizzando la relazione del Monte Civrari

Immagini dell'itinerario: