Itinerari di montagna > Val di Susa e valli limitrofe > Signal du Gran Montcenis
  • Show/Hide Border
  • Table Properties
  • Delete Table
  • Row
    • Insert Row Above
    • Insert Row Below
    • Delete Row
  • Column
    • Insert Column to the Left
    • Insert Column to the Right
    • Delete Column
  • Cell
    • Merge Cells Horizontally
    • Merge Cells Vertically
    • Split Cell Horizontally
    • Split Cell Vertically
    • Delete Cell
  • Cell Properties
  • Table Properties
  • Properties...
  • Image Map Editor
  • Properties...
  • OpenLink
  • Remove Link
  • Insert Select
  • Cut
  • Copy
  • Paste
  • Paste from Word
  • Paste Plain Text
  • Paste As Html
  • Paste Html
Signal du Gran Montcenis (3377m)

Grado: PD-

Accesso: Da Susa seguire le indicazioni per il Colle del Moncenisio. Raggiungere il piccolo paesino antistante il lago (di Moncenisio) e posteggiare nell’enorme parcheggio proprio di fronte alla Chiesetta.

Itinerario di salita: Lasciato il veicolo proseguire lungo la strada (in direzione Francia) per circa un centinaio di metri.
Qui imboccare un sentiero (con relativo cartello indicatore) che sale al forte Roncia (30 min dall’auto). Al forte seguire la strada che in piano volge a destra verso la Francia.
Appena superato un ponte (l'unico) lasciare la strada per risalire il lieve pendio a destra in direzione del sentiero (visibile proprio di fronte) che risale le chine erbose sotto il col du lou con ampi zig zag.
Seguire il sentiero che attraversa un piano (da cui si vede il colle) e ricomincia a salire sempre su buon sentiero tra rocce e sfasciumi fino al Col du Lou (2h 30min dall'auto, 3042 mslm).
Dal Col Du Lou voltare a destra passando  nell’intaglio tra i due roccioni per individuare subito sopra alcuni ometti.
Seguirli sul versante nord (francese) sempre pochi passi sotto la cresta, per guadagnare un tratto pianeggiante.  Percorso tutto il tratto in piano (sempre seguendo gli ometti), la traccia piega nel versante sud verso l’Italia ed il lago del Moncenisio) per ben 2 volte, fino a riportarsi sul filo della cresta,  in prossimità dell’unico passaggio un po’ più delicato. Seguendo gli immancabili ometti, si risalgono le roccette antistanti (II max),
si effettua ancora un traverso sul versante sud e si risale un ultimo (ma insidioso) canalino. Porre qui particolare attenzione agli ometti che a pochi metri dalla cresta piegano a sinistra per aggirare un passaggio malsicuro. Da qui per cresta aerea si giunge presto in vetta (1h dal colle, 3377 mslm).

Itinerario di discesa: lungo l'itinerario di salita.

Tempo di salita: 3h 30min / 4h

Tempo di discesa: 2h 30min

Attrezzatura consigliata: scarponi, corda per la progressione in conserva e la discesa in sicurezza.

Note:
- Gli ometti a partire dal Col du Lou sono talmente ravvicinati da essere sempre visibili, anche in caso di nebbia.
- Volendo con passaggi di III+ è possibile non abbandonare mai il filo di cresta fino in vetta (dal colle).
- Proseguendo oltre il Signal du Grand Mont Cenis si può compiere un anello maestoso che termina sulla Punta Lamet.

Immagini dell'itinerario: